PROVINCIA " SANTA MARIA DEGLI ANGELI"
“Il piccolo Paradiso di S. Maria degli Angeli”: così era chiamato affettuosamente dalle prime sorelle, il Convento S. Maria degli Angeli, Casa Madre delle Suore Francescane Missionarie del Sacro Cuore stabilita, nel 1861, a Gemona, una ridente cittadina del Friuli, adagiata sulle pendici del monte Chiampon.per volere dei Fondatori la Duchessa Laura Leroux de Bauffremont e Padre Gregorio Fioravanti, Ministro Provinciale dei Frati Minori Osservanti.

Quale dono dello Spirito alla Chiesa, la nuova istituzione si affermò grazie all’eroica perseveranza delle prime sorelle (vedi sito FMSC) allora conosciute con il titolo “Suore Minori del Terz’Ordine di San Francesco”. Il luogo dove, per volere della Fondatrice, era sorto, nel 1860, il nuovo Convento con eleganti ed imponenti strutture neogotiche, era stato abitato per cinque secoli, dal 1277 al 1810, dalle monache Clarisse, soppresse da Napoleone nel 1810.

Desiderando rinnovare questa tradizione di una presenza religiosa francescana femminile a Gemona, la Fondatrice, Duchessa di Bauffremont, acquistò nel 1860 il vecchio Monastero di Santa Chiara, o della Cella, che dopo la soppressione era divenuto proprietà privata, per farne, dopo le opportune trasformazioni ed ampliamenti, la sede della nuova Congregazione che desiderava istituire, apostolica e missionaria, secondo le possibilità ed esigenze dei tempi e fu il convento "S. Maria degli Angeli", sulle cui vicende riconosciamo che "furono meravigliosi i tratti della Divina Provvidenza”.

Erede di un carisma missionario, la famiglia religiosa delle FMSC, in breve tempo, si sparge per il mondo, portando ovunque l'amore redentivo attinto dal Cuore trafitto di Gesù Crocifisso, nella consapevolezza che servire l'uomo è dare la vita per cooperare alla sua salvezza.

Dal Capitolo Generale del 1935 si prospetta l'opportunità che la sede generalizia venga trasferita a Roma.
La Casa Madre di Gemona rimane per una decina di anni centro della Provincia religiosa italiana. Nel 1945-1947, in seguito ad ulteriore suddivisione della Provincia italiana, Gemona rimane la sede ed il cuore della Provincia veneta Santa Maria degli Angeli.

Il terremoto del 1976 devastò Gemona e distrusse il Convento delle origini che non si poté ripristinare… La Casa Madre, dopo la ricostruzione terminata nel 1986, riprese le sue funzioni di Casa Provinciale.
Attualmente la Provincia "Santa Maria degli Angeli" comprende 28 Comunità, distribuite in Italia settentrionale, ( Friuli e Veneto ), in Lussemburgo, nella Repubblica Ceca, e nella Repubblica Centrafricana.
Le Suore, vivendo secondo lo spirito di San Francesco, promuovono la “Pace e il Bene” là dove il Signore le invia a servizio dei fratelli. Si dedicano, in minorità e letizia, a riscattare l'uomo da ogni forma di povertà lesiva della sua dignità umana.

Esse sono impegnate nella missione educativa, (Scuole, Convitti, attività pastorali, centri di promozione della famiglia e della donna, animazione umana e spirituale in carcere) ed assistenziale (case di riposo, dispensari). La Provincia che ha la sua sede in Casa Madre, proprio per la sua origine dal ceppo fondazionale, sente come suo un ruolo particolare:

L'accoglienza fraterna verso tutte le sorelle della Congregazione che vengono a visitare e  a conoscere i luoghi delle origini o che desiderassero un tempo di permanenza;
L'impegno di custodire il patrimonio spirituale e memoriale della Congregazione.